Saverio Lanza

Ce l'hai una sigaretta?
Saverio Lanza era il cantante/chitarrista dei Rockgalileo e questo disco è stato il protagonista di piccolo exploit. Pubblicato senza distribuzione, il cd era venduto con il giornale dei senza fissa dimora di Firenze, in soli quattro mesi ha superato le 1000 copie. Ora la seconda stampa, distribuita nei negozi di dischi, continua a devolvere le royalties del compact disc alle associazioni (prima fra tutte “Fuori Binario”) che lavorano con i “barboni”. Questo disco è infatti nato osservando alcuni clochard che vivono ai margini della stazione ferroviaria del capoluogo toscano. Saverio ha così incontrato queste persone, registrando le loro voci, le loro parole, dando corpo a chi corpo non ha. “Ce L’Hai Una Sigaretta?” è un grande disco, uno di quei dischi che vengono pubblicati “ogni morte di Papa”, un disco dove le voci dei clochard non sono riempitivi d’avanguardia, ma dove le loro corde vocali costruiscono le canzoni, dove le canzoni sono al servizio di queste voci. Voci sofferte, voci che nella loro grande umanità non trasmettono rabbia o stizzita esasperazione, ma parlano attraverso melodie in musica. Dieci (undici?) sono i ritratti in questo cd, ognuno dei quali vive di vita propria, racconta una persona, descrive un momento, dedica ad un essere umano qualche minuto di attenzione. Un grande disco. Un disco così pieno di vita che mette in secondo piano tutta la compagine di artistucoli da quattro soldi che invade il mercato italiano da quasi due decadi. Artistucoli sempre pronti ad elargire perle di pochezza nascoste in canzoni inutili. Qui invece c’è l’odore della vita, quella vita che a volte è stata ingiusta, perché a pagare sono sempre gli stessi. I poveracci. www.number9.it

Formato: cd