Legge Regionale sulla musica

Programma triennale per lo sviluppo del settore musicale

La Regione Emilia-Romagna, in applicazione LR N. 2/2018 “Norme per lo sviluppo del settore musicale” art.5,  intende favorire la crescita della filiera del settore produttivo e promuovere la musica quale strumento di aggregazione sociale, sostiene la produzione e la fruizione della musica contemporanea dal vivo ed in particolare della musica italiana originale dal vivo.

A tal fine, la Regione concede contributi a soggetti pubblici e privati, aventi o meno scopo di lucro, per la realizzazione di progetti di valenza regionale che sviluppino azioni volte a perseguire i seguenti obiettivi:

  • promozione dei nuovi autori e delle formazioni emergenti attraverso iniziative di orientamento, tutoraggio e supporto nelle fasi produttive, distributive e promozionali, anche all’estero. L’obiettivo riguarda i progetti che prevedono la partecipazione di artisti residenti o domiciliati in regione promossi in almeno tre province;
  • sviluppo, consolidamento e valorizzazione, anche ai fini turistici, di circuiti di locali e di reti di festival di musica contemporanea originale dal vivo. L’obiettivo riguarda i progetti che coinvolgono non meno di 5 locali su 2 diverse province;
  • circuitazione degli artisti e dei complessi musicali della regionenei locali e nei festival di musica contemporanea originale dal vivo, per progetti che prevedano la programmazione di almeno 30 date, in almeno 5 diversi locali o festival;
  • promozione e circuitazione all’estero, degli artisti e dei gruppi musicali della regione. Per progetti che prevedano la presenza in almeno 2 delle principali manifestazioni internazionali per il genere musicale interessato dal progetto e coinvolgano almeno 5 artisti o gruppi musicali della regione.

La domanda di contributo, in bollo e corredata della documentazione elencata nel successivo punto 5.1, dovrà essere presentata alla Regione Emilia-Romagna improrogabilmente, pena l’esclusione, entro il 16 ottobre 2018 alle ore 14.

L’invio dovrà essere effettuato esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata al seguente indirizzo: servcult@postacert.regione.emilia-romagna.it