Scuola di Cinema del Reale

Laboratorio di studio, analisi, insegnamento del cinema

SCUOLA DI CINEMA DEL REALE

La Scuola di Cinema del Reale è un laboratorio di studio, analisi e insegnamento del cinema, con particolare attenzione verso il documentario di creazione. Rinunciando a schemi fissi o a strutture prevedibili, i partecipanti impareranno a conoscere regole e strumenti che rendono efficace il racconto per immagini e saranno coinvolti nella creazione di un progetto cinematografico, dalla sua ideazione/strutturazione, sino alla preparazione della scaletta di montaggio e delle strategie distributive.
La scuola è aperta a tutti, non si richiedono requisiti specifici ma semplice curiosità e passione per il cinema

Programma

1. Fare Cinema del Reale (21 gennaio 2012).
Caratteristiche e potenzialità del Cinema del Reale. Individuazione di regole e punti di forza attraverso l’analisi di spezzoni di film. Messa a punto di un progetto che ci porterà alla realizzazione di un film documentario basato sulla forza delle immagini e su regole cinematografiche piuttosto che giornalistiche.
2. Regia e preparazione delle riprese (4 febbraio 2012).
Temi: Idee e ispirazioni - Ricerca - Struttura e approccio - Casting dalla vita reale e strategie di coinvolgimento - Relazione tra regista e soggetto - Racconto dinamico o statico - Raccontare con azione o dialogo - Ottenere permessi - Adattarsi alle circostanze - Ricreare la realtà.
3. Scrivere un soggetto cinematografico (18 febbraio 2012).
Le basi per scrivere soggetto, trattamento e sceneggiatura.
Temi: Sydfield e i tre atti - Il viaggio dell’eroe - Arco di trasformazione dei personaggi - Sceneggiare il Reale.
4. Fotografia e ripresa nel Cinema del Reale (3 marzo 2012).
Temi: Fare cinema con la fotocamera reflex - Scelta dello strumento di ripresa più idoneo - Texture del film e Color correction - Gestione della luce ambiente - Prossimità e angolo di ripresa - Dimensioni del soggetto - Movimenti di camera.
5. Teoria e pratica del suono in presa diretta (17 marzo 2012).
Temi: Tipologie di microfoni - Il suono con le reflex - Le videocamere e i registratori esterni - Il lavoro del fonico - Collaborazione fonico e operatore - Suoni congiunti e disgiunti.
6. Teoria e pratica del montaggio (31 marzo 2012).
Temi: Strutturare un progetto - Relazione tra regista e montatore - Dispositivi narrativi - Dare forza ai personaggi - Montaggio come riscrittura - Ricerca del ritmo.
7. Sound design e post produzione sonora (14 aprile 2012).
Temi: Correggere la ripresa in montaggio - Effetti e filtri audio dei principali software di montaggio - Integrazione di background musicali ed effetti sonori - Le migliori librerie di suoni ed i loro copyrights - La voce narrante e l'immagine - Tecniche moderne di sincronizzazione.
8. Produzione e distribuzione (21 aprile 2012).
Temi: Scrivere il progetto e realizzare un buon trailer per il foundraising - Il budget di produzione - Film Festival - Mercati - Media Crossing.

Esperienza pratica

Per rendere più comprensibili gli argomenti teorici, gli allievi studieranno, passo a passo, l’evoluzione di un progetto cinematografico, dalla sua ideazione/strutturazione, sino alla creazione della scaletta di montaggio e alle strategie distributive. Il progetto che verrà preso in esame avrà come protagonisti un gruppo di adolescenti con famiglie di diversa origine, che vivono in quartieri diversi e appartengono a gruppi amicali diversi. Ad accomunarli è il fatto di frequentare la stessa scuola professionale. Spinti dal desiderio di esprimersi e far sentire la propria voce, si sono iscritti al laboratorio di teatro della scuola. Il gruppo, non senza difficoltà, ha deciso di portare in scena un musical ispirato a Grease, la storia di un ragazzo troppo orgoglioso del suo ruolo di duro per ammettere di essere innamorato di una compagna di classe. Nel film, la finzione teatrale si alternerà alla vita reale, alle riprese di vita familiare e al tempo passato con gli amici al di fuori della scuola. I forti contrasti tra la vita dei personaggi interpretati sul palco e la vita quotidiana dei ragazzi, rafforzeranno narrazione e simbologie, suggerendo allo spettatore un nuovo approccio al mondo dei giovani, unito ad una riflessione profonda sul ruolo della famiglia, della scuola e di noi tutti.

Docenti

  • Stefano Cattini, regista e operatore. Candidato al David di Donatello per L'Isola dei sordobimbi
  • Tania Pedroni, sceneggiatrice candidata al David di Donatello per L’uomo che verrà
  • Marco Parollo, fonico di presa diretta
  • Andrea Casarini, Sound Designer
  • Gualtiero Venturelli, montatore diplomato IED.

Costo del corso

Il costo di ogni modulo è di 60 Euro.
L’abbonamento a tutti e 8 i moduli costa 350 Euro (anzichè 480 Euro) ed è vivamente consigliato per allargare la propria visione come spettatore ma anche perchè conoscere tutte le fasi di lavorazione di un film è fondamentale qualunque sia il ruolo che ognuno intende ricoprire.
Numero massimo dei partecipanti: 20, ad eccezione del primo modulo.
In caso di superamento del numero degli iscritti, verrà data la precedenza a chi si abbona a tutti e 8 i moduli.
E’ gradita una breve lettera di presentazione e di motivazione.
Il corso si attiverà con un minimo di 12 partecipanti.

Info

Il Centro Musica (Via Due Canali Sud 3 - Modena) è sede di tutti gli incontri.
Scadenza iscrizioni: 13 gennaio 2012.
Centro Musica
059.2034810