Giovani RiGenerAzioni Creative

Proposte progettuali di sviluppo della creatività giovanile per la rigenerazione urbana

1. DATI PROGETTO

Nome del Progetto: 71MusicHub
Comune proponente: Comune di Modena
Partner: Associazione Culturale Intendiamoci, Lemniscata Associazione Musicale e Culturale, Ore d'Aria Associazione culturale, Teatro dei Venti Associazione di Promozione sociale, Associazione Stoff

2. AREA DI INTERVENTO PROGETTUALE

Innovazione culturale
Innovazione economica

3. CONTESTO

L'area in cui si inserisce il polo musicale è una delle più densamente popolate di Modena, con 112,7 abitanti per ettaro, per un totale di 8.960 residenti; di questi, il 20,3% ha un'età compresa tra i 15 e i 34 anni, dato appena superiore alla media cittadina che è del 19,8%. L'area di riferimento è inserita all'interno del quartiere 2 Modena,compresa fra un'arteria che delimita un quartiere residenziale a ridosso del centro storico e un ex zona produttiva (in cui si trova il complesso produttivo Maserati) e un'area recuperata a verde dove insistono un centro commerciale, una piscina, un campo da calcio, un parco con percorso vita. A delimitare l'area è il passaggio della linea ferroviaria Milano - Napoli e una linea ferroviaria intercomunale sopraelevata. Nei dintorni si trovano la sede provinciale dell'ACLI; degli uffici comunali area sociale e decentramento e un magazzino utilizzato da associazioni culturali. Il luogo individuato fa parte del complesso ex sede dell'AMIU (azienda multiservizi e d'igiene urbana), oggi sede di 71MusicHub, il polo musicale, dove la musica e le attività ad essa connesse hanno un ruolo rilevante, ospitando in un unico edificio:
- il centro regionale per la promozione e produzione musicale giovanile, che con il progetto Sonda si rivolge a gruppi musicali e singoli artisti di Modena e della regione fornendo servizio di consulenza, talent oriented, e matching con il mercato musicale indipendente e delle major;
- 5 sale prova musicali (Mr Muzik);
- un locale per spettacoli dal vivo (Off);
- la Torre, luogo da destinare a produzione artistica.
Dal 2002 la struttura è stata utilizzata da un nutrito gruppo di musicisti (1200 i turni di tre ore ciascuno che mediamente vengono utilizzati all'anno per le sale prova con una presenza media annuale di circa 4000 persone che vi accedono; il locale Off è aperto al pubblico dal venerdi alla domenica e ospita concerti e manifestazioni culturali).
Dal periodo che va dalla dismissione produttiva del complesso al trasferimento della sede del Centro Musica del Comune di Modena, si è operato per stralci successivi che hanno portato alla realizzazione del comparto sale prova, del locale per musica dal vivo Off, degli uffici del Centro Musica e della sede che verrà destinata a corsi e coworking.
Uno stralcio successivo porterà al recupero definitivo della Torre, per definire la vocazione dell'area come centro sulla creatività con l'obiettivo di recuperare una zona altrimenti destinata a progressivo degrado. Si interviene quindi facendo leva sulle funzioni legate alla musica rafforzando l'attività sinergica di sale prova, Off e Centro Musica con nuove funzioni di contaminazione con altre forme artistiche destinate ad essere ospitate nella Torre del comparto, sede prestigiosa per l'attività di giovani creativi del territorio, che operano nell'ambito musicale, teatrale e delle arti visive.

4. FINALITA' E OBIETTIVI SPECIFICI

La rinascita e il riuso dei "vuoti" urbani è un tema che sta assumendo una dimensione importante. Una disponibilità crescente di spazi, dovuta alle trasformazione dei processi produttivi, assieme all'affermarsi di una diversa concezione delle città, diventa occasione di percorsi partecipativi dal basso legati soprattutto alle giovani generazioni (età 16-35). La cultura può rappresentare il punto di partenza per avviare progettualità dal forte impatto sociale, con pratiche di collaborazione e co-progettazione tra cittadini, organizzazioni private e istituzioni pubbliche. Il modello della Cultural Regeneration diventa parte di una strategia che è anche sociale, ambientale ed economica, per un segmento urbano che ridefinisce le sue funzioni puntando sulle potenzialità artistiche locali in spazi ibridi a vocazione culturale e creativa.

AZIONI

A1. FORME DI SOSTEGNO A PRODUZIONE E INVESTIMENTI
71 MusicHub si pone come obiettivo di ampliare le attività verso la sperimentazione multidisciplinare offrendo agli artisti la possibilità di uno spazio di ideazione/produzione culturale. L'area si delinea come un distretto per attività artistiche integrate e si propone di riqualificare una zona urbana carente per l'offerta culturale diventando sede di produzione|formazione|lavoro .

A2. FORMAZIONE E TUTORAGGIO
Si intende ampliare l'esperienza formativa del Centro Musica nell'ambito complessivo della filiera creativa con particolare attenzione alla contaminazione fra suono e immagine e alla loro applicazione alle arti performative.

A3. SPAZI COWORKING - GENERAZIONE NUOVE ECONOMIE
Il progetto intende intercettare il fermento creativo delle giovani generazioni presenti sul territorio, coinvolgendole e creando le condizioni per un più agevole inserimento nei percorsi produttivi e professionali. La presenza di postazioni di coworking creativo permette – contestualmente alla condivisione di idee – esperienze, know how, progetti , anche una specifica attività di preincubazione indirizzata a nuove idee di business.

A4. REALIZZAZIONE STRALCIO DI MESSA A NORMA TORRE
Una parte dell'edificio industriale degli anni '50 del '900, è oggi recuperato alle attività dell'Hub musicale, mentre la Torre, un volume unico alto 12 mt per una superficie di 120 mq, attualmente non attivo, verrà destinata a sede di produzione e performance, a completamento delle attività dell'Hub. Dal punto di vista architettonico si prevedono interventi di messa a norma e in sicurezza dell'edificio rispetto alle normative vigenti ed interventi che garantiscano un pieno utilizzo e fruizione degli spazi da parte dei soggetti diversamente abili, attraverso l'installazione di un ascensore all'interno della Torre.

A5. LA TORRE COME LUOGO DI POTENZIALE ESPRESSIVO
La Torre diventa luogo privilegiato di contaminazione dove affinare i contenuti creativi, provare e offrire vere e proprie restituzioni al pubblico del lavoro di produzione: performance live integrate a installazioni sonore e visive.

5. BREVE DESCRIZIONE DEI PARTNER

L'Associazione Culturale Intendiamoci, associazione giovanile fondata nel 2011, in questi anni ha contribuito con costanza a offrire proposte di carattere culturale, all'interno dello spazio comunale "La Tenda". La maggior parte delle attività si rivolgono ad un pubblico giovane, spaziano dalla musica, al teatro, al cinema, alle mostre. Nello specifico l'associazione è coinvolta nel progetto per le azioni: 2) e 5).
Lemniscata Associazione Musicale e Culturale costituita nel dicembre 2015, ha come obiettivo la promozione di eventi dedicati all'incontro delle arti visive con la musica, il cinema e le nuove tecnologie. Cura dal 2008 il festival di musica contemporanea NODE portando in Italia i progetti più interessanti e ricercati della scena mondiale nel campo della sperimentazione elettronica. Nell'ambito del progetto l'associazione svolgerà un ruolo nelle azioni 1), 2), e di direzione artistica per l'azione 5).
Ore d'Aria Associazione Culturale nasce nel luglio del 2015 e opera principalmente nell'ambito della danza contemporanea con l'obiettivo di dare vita a momenti di confronto tra professionisti e giovani emergenti, sensibilizzare il pubblico all'arte, proporre performance finalizzate alla contaminazione tra le arti soprattutto nella valorizzazione di spazi in disuso e da riqualificare. Ore d'Aria è coinvolta nel progetto per le azioni 1), 2), 5).
Teatro dei Venti Associazione di Promozione sociale – Compagnia e centro per la ricerca teatrale dal 2005, è impegnato in ambiti diversi ma correlati: la produzione di spettacoli, la progettazione in ambito socio-culturale, l'attività di formazione e l'organizzazione di eventi in ambito teatrale. Dal 2012 cura l'organizzazione di Trasparenze Festival e Residenze, con cui è titolare di Residenza artistica della Regione Emilia-Romagna e riconosciuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, capofila del progetto Andante. Il loro spazio prove è presso uno dei capannoni del comparto di 71MusicHub. L'associazione è coinvolta nel progetto per le azioni: 1), 2), 5).
Associazione Culturale Stoff - STòFF è una associazione culturale attiva dal 2008, promuove attività in ambito musicale e gestisce, come da convenzione con il Comune venerdì, sabato e domenica il live club OFF oltre allo spazio estivo del comparto 71MusicHub. Collabora con il Centro Musica per le attività di formazione della figure professionali della filiera dello spettacolo, connota la sua attività per la promozione della musica indipendente italiana e dei giovani artisti. Stoff è coinvolta nel progetto per le azioni 2), 5).

6. AZIONI REALIZZATE

- Inside Tech: corso per tecnico audio/luci/video
- Inside Band: percorso di orientamento al music business
- Spazio Coworking
- Call per danzatori
- Transmission Bands. Musica e performance nel nuovo spazio La Torre
- Node Festival: M.U.R.O. Installazione di 2501 per Node Festival
- Moby Dick: naufragi e prodigi
- Baba Yaga: la leggenda della strega bambina. Performance di danza, musica e teatro
- Alda. Omaggio in danza ad Alda Merini
- Node presenta "SoundBoxes workshop"